Dizionario Italiano Friulano

Il più completo dizionario dall'Italiano al Friulano (oltre 76.000 lemmi), ottenuto dall'integrazione del Grant Dizionari Bilengâl Talian Furlan del CFL2000 con il Dizionari Ortografic Furlan della Serling.

nascere s.m., v.intr.

  1. 1a
    v.intr. [FO] (di personis o di animâi, scomençâ la vite, separantsi dal cuarp dai gjenitôrs, o dal ûf) nassi
    • ai tempi del nonno si nasceva ancora in casa, tai timps dal nono si nasseve ancjemò in cjase
    • sono nati i gattini, a son nassûts i gjatuts
    1b
    v.intr. [FO] (sei puartât par alc) nassi
    • nascere scrittore, nassi scritôr
    • è nata per ballare, e je nassude par balâ
    1c
    v.intr. [FO] fam. (iperb., jessi, esisti) nassi
    • deve ancora nascere chi mi potrà sostituire, al à ancjemò di nassi chel che al podarà stâ tal gno puest
    1d
    v.intr. [FO] (vê une cierte origjin) nassi, vignî fûr
    • nascere da famiglia povera, nassi o ancje vignî fûr di une famee puare
    2a
    v.intr. [FO] (cressi di plantis gnovis) nassi
    • è nato un ciliegio nel giardino, al è nassût un cjariesâr intal zardin
    (sflorî) nassi, rompi fûr
    • è nato il primo fiore di primavera, e je nassude la prime rose de vierte
    • nascono le rose, a rompin fûr i garofui
    2b
    v.intr. [FO] (vignî fûr di pêi, cjavei, dincj) vignî fûr, vignî sù, vignî
    • gli sono nati i capelli, i son vignûts sù i cjavei
    • gli è nato un dentino, i è vignût o ancje vignût fûr un dintut
    (di formazion patologjiche) vignî fûr
    • ti è nato l'herpes, ti è vignût fûr l'herpes
    3
    v.intr. [FO] (di aghe) nassi
    • il Tagliamento nasce al Passo della Mauria, il Tiliment al nas intal Pas de Maurie
    4
    v.intr. [FO] (jevâ di astri) nassi, cricâ
    • nasce il sole, al nas il soreli
    5
    v.intr. [FO] (scomençâ di un sintiment) nassi
    • fra loro due è nata un'amicizia, tra chei doi e je nassude une amicizie
    6a
    v.intr. [FO] (scomençâ di un fenomen, di un fat) nassi
    • il Romanticismo nacque alla fine del Settecento e si sviluppò nell'Ottocento, il Romanticisim al nassè ae fin dal Sietcent e si disvilupà tal Votcent
    6b
    v.intr. [FO] (vignî a jessi di bot) saltâ fûr
    • potrebbero nascere difficoltà, a podaressin saltâ fûr berdeis
    6c
    v.intr. [FO] (vignî come consecuence) nassi
    • da cosa nasce cosa, di une robe e nas chê altre
    • da queste idee nascerà un buon progetto, di chestis ideis al nassarà un bon progjet
    7
    v.intr. [FO] (il partî di une ativitât o di un grup) nassi
    • è nata una nuova società, e je nassude une societât gnove
    • nasce un corso di informatica, al nas un cors di informatiche
    8
    s.m. [FO] (dome sing., il scomençâ) nassi
    • soffocare la rivolta sul nascere, scjafoiâ une rivolte tal nassi