Dizionario Italiano Friulano

Il più completo dizionario dall'Italiano al Friulano (oltre 76.000 lemmi), ottenuto dall'integrazione del Grant Dizionari Bilengâl Talian Furlan del CFL2000 con il Dizionari Ortografic Furlan della Serling.

povero adi., s.m.

  1. 1a
    adi. [FO] (che al à pôcs mieçs par vivi o no 'nd à dal dut) puar
    • una famiglia povera, une famee puare
    (ancje s.m.) puar
    • aiutare i poveri, judâ i puars
    • ho aiutato un povero mendicante, o ai judât un puar
    (di un che al è in miserie) puar
    • una casa molto povera, une cjase une vore puare
    1b
    adi. [FO] (di une comunitât, di un stât e sim., cun pocjis risorsis) puar
    • un paese povero, un paîs puar
    2
    adi. [TS] religj. (tal pl., cu la iniz. maiusc., denominazions di plui ordins religjôs o congregazions) puar
    3
    adi. [CO] (cun daûr un complement di privazion, che al mancje, che no 'nd à avonde) puar
    • un terreno povero di sali, un teren puar di sâi
    • un uomo povero di idee, un om puar di ideis o ancje cence ideis
    4
    adi. [CO] (di teren, paisaç, e v.i., cun pôc vert, dispueât, che al prodûs pôc) puar
    • la campagna qui attorno è molto povera, i cjamps chi ator a son une vore puars
    5
    adi. [CO] (di un vin, che al è bas di gradazion) lizêr
    6a
    adi. [CO] (di un stîl, pôc origjinâl) puar
    6b
    adi. [CO] (di un resonament, discors e sim., cence contignûts ni stimui critics) puar
    (di pocje varietât) puar
    • scrivere con un lessico povero, scrivi cuntun lessic puar
    7a
    adi. [CO] (denant di sostantîf, intune cundizion di disgracie e gramece che e fâs dûl) biât, puar
    • un povero bambino senza casa, un puar frut cence cjase
    (ancje in espressions esclamativis, par esprimi compassion, menace e sim.) puar
    • se non finisci di mettere a posto, povero te!, se no tu finissis di meti a puest puar mai te!
    • povero piccolo!, puar piçul!
    • povero me!, puar mai jo! o ancje puar mai me!
    7b
    adi. [CO] (di cundizion, che e fâs pietât)
    • l'ho visto in povero stato, lu ai viodût mâl metût o ancje di fâ dûl
    7c
    adi. [CO] (dal cuarp o di une sô part, che nol è plui in salût) biât, puar
    • non riesce più a mangiare con quelle povere mani tremolanti, nol rive plui a mangjâ cun chês puaris mans balarinis
    7d
    adi. [CO] (di animâl o robe, malmetût) biât, mendic, puar
    • lascia stare quella povera bestia, lasse stâ chê puare bestie
    • le mie povere carte!, lis mês puaris cjartis!
    8
    adi. [CO] (di cdn., che al tizie dispreseament) biât, mauc, puar
    • povero scemo, credi che non ti abbia visto?, puar biât, crodistu che no ti vedi viodût?
    • povero idiota!, puar biât!
    9
    adi. [CO] (di un muart, vaiût) biât, puar, recuie
    • il mio povero nonno era un contadino, puar me nono o ancje gno biât von al jere contadin
    • il povero Pietro mancherà a tutti, puar Pieri, recuie, nus mancjarà a ducj